Salmo 30

Inno di ringraziamento per la salvezza ricevuta


[1] Salmo. Canto per la dedicazione del tempio. Di Davide.

[2] Ti esalterò, Signore, perché mi hai risollevato,
non hai permesso ai miei nemici di gioire su di me.

[3] Signore, mio Dio,
a te ho gridato e mi hai guarito.

[4] Signore, hai fatto risalire la mia vita dagli inferi,
mi hai fatto rivivere perché non scendessi nella fossa.

[5] Cantate inni al Signore, o suoi fedeli,
della sua santità celebrate il ricordo,

[6] perché la sua collera dura un istante,
la sua bontà per tutta la vita.
Alla sera ospite è il pianto
e al mattino la gioia.

[7] Ho detto, nella mia sicurezza:
»Mai potrò vacillare!».

[8] Nella tua bontà, o Signore,
mi avevi posto sul mio monte sicuro;
il tuo volto hai nascosto
e lo spavento mi ha preso.

[9] A te grido, Signore,
al Signore chiedo pietà:

[10] »Quale guadagno dalla mia morte,
dalla mia discesa nella fossa?
Potrà ringraziarti la polvere
e proclamare la tua fedeltà?

[11] Ascolta, Signore, abbi pietà di me,
Signore, vieni in mio aiuto!».

[12] Hai mutato il mio lamento in danza,
mi hai tolto l'abito di sacco,
mi hai rivestito di gioia,

[13] perché ti canti il mio cuore, senza tacere;
Signore, mio Dio, ti renderò grazie per sempre.