Salmo 63

Fame e sete di Dio


[1] Salmo. Di Davide, quando era nel deserto di Giuda.

[2] O Dio, tu sei il mio Dio,
dall'aurora io ti cerco,
ha sete di te l'anima mia,
desidera te la mia carne
in terra arida, assetata, senz'acqua.

[3] Così nel santuario ti ho contemplato,
guardando la tua potenza e la tua gloria.

[4] Poiché il tuo amore vale più della vita,
le mie labbra canteranno la tua lode.

[5] Così ti benedirò per tutta la vita:
nel tuo nome alzerò le mie mani.

[6] Come saziato dai cibi migliori,
con labbra gioiose ti loderà la mia bocca.

[7] Quando nel mio letto di te mi ricordo
e penso a te nelle veglie notturne,

[8] a te che sei stato il mio aiuto,
esulto di gioia all'ombra delle tue ali.

[9] A te si stringe l'anima mia:
la tua destra mi sostiene.

[10] Ma quelli che cercano di rovinarmi
sprofondino sotto terra,

[11] siano consegnati in mano alla spada,
divengano preda di sciacalli.

[12] Il re troverà in Dio la sua gioia;
si glorierà chi giura per lui,
perché ai mentitori verrà chiusa la bocca.